Carloforte Isola di San Pietro Sardegna

Carloforte nacque nel 1738 per iniziativa di un gruppo di coloni e pescatori liguri che, in arrivo dall'isola tunisina di Tabarka, si stabilirono nell'isola di San Pietro. Il paese - che prese il nome dal Re di Sardegna Carlo Emanuele III detto Il Forte - è l'unico centro abitato dell'Isola di San Pietro e conta circa 6000 abitanti nei mesi invernale raggiungendo anche le 30000 presenze nei mesi estivi. La storia dei primi anni del paese è caratterizzata da numerosi tentativi d'invasione, come quello dei francesi del 1793 e quello dei pirati saraceni del 1798 che provocò 1000 prigionieri e cinque anni di schiavitù.

Testimonianze della storia carolina sono la chiesa della Madonna dello Schiavo, patrona del paese, il Castello del Duca di San Pietro, i resti della cinta muraria, il fortino di Santa Cristina e San Vittorio attualmente sede dell'osservatorio astronomico. In tutta l'isola sono presenti segni delle precendenti dominazioni fenicio-puniche  e romana e alcuni nuraghi.

Dal paese, considerato uno dei borghi più belli d'Italia, si diparyono tre direttrici  che permettono di raggiungere le principai località storico-culturali-naturalistiche dell'isola. Andando verso nord in direzione La Punta si arriva agli stabilimenti della tonnara tuttora funzionanti. Verso sud percorrendo la litoranea si incontrano le spiagge del Giunco, Girin, Punta Nera, Guidi, Bobba e Caletta. Avventurandosi verso ovest si giunge al faro di Capo Sandalo dal quale si può godere delllo suggestivo panorama del Golfo del Becco. Numerose stradine si inoltrano nel cuore dell'isola e permettono di raggiungere scogliere e cale unici nel loro genere.

Oltre la sue peculiarità naturalistiche l'Isola di San Pietro e Carloforte offrono al visitatore degli spunti enogastronomici e culturali unici nel mediterraneo. La cunina fusione di influenze tunisine, campane, liguri e sarde da sempre hanno reso Carloforte una rinomatissima tappa del turismo enogastronomico. Un altra peculiarità di Carloforte è il suo dialetto ligure, retaggio dell'origine dei primi coloni liguri che si insediarono nell'isola.

quanto detto è solo una piccolaparte di ciò che il turista può scoprire in qusto piccolo lembo di terra nel sud della Sardegna. Venite a trovarci....con le scarpoe da running naturalmente!


contatori per siti
Stampa Stampa | Mappa del sito
{{custom_footer}}